NOTTE BIANCA: CESMOT, “CRESCE CULTURA DEL TRASPORTO PUBBLICO, STRAORDINARIA AFFLUENZA A PARCO MUSEO”

“Cresce anche a Roma il desiderio di una cultura del trasporto pubblico, lo dimostrano i risultati ottenuti da una straordinaria Notte Bianca per il Parco Museo Ferroviario di Metropolitana di Roma SpA, con oltre 1200 visitatori, tra cui moltissime famiglie, venute a ripercorrere, grazie alla disponibilità di MetRo e alla collaborazione degli appassionati del Cesmot, Centro Studi sulla Mobilità e i Trasporti, e del Graf, Gruppo Romano Amici della Ferrovia, la storia e la tecnica delle ferrovie locali e regionali di Roma e del Lazio”.
Lo dichiara il CeSMoT, Centro Studi sulla Mobilità e i Trasporti, illustrando i positivi risultati ottenuti nel corso della Notte Bianca.
“Un’eccezionale e costante affluenza – aggiunge il CeSMoT, impegnata con i suoi associati ad accompagnare la gente a bordo della “storia” – che richiesto il prolungamento fino alle 4 del mattino dell’orario di apertura previsto inizialmente tra le 22 e le 2″.
Protagonista al ParcoMuseo l’elettromotrice 70 della compianta rete tramviaria dei Castelli, presentata al pubblico, dopo mesi di lavori di restauro, proprio in occasione della Notte Bianca. La gente ha avuto inoltre la possibilità di salire a bordo e conoscere le caratteristiche tecniche di tutti i mezzi esposti, ripercorrendo in un suggestivo scenario, la storia del trasporto ferroviario nel Lazio, dalla Roma-Viterbo alla Roma-Fiuggi, dalla Roma-Lido alle tramvie urbane della Stefer, partendo dalle sue origini nel 1899 fino ai giorni nostri. Funzionante inoltre il grande plastico Urbinati allestito in una sala della stazione di Roma Porta San Paolo, che ha fatto la gioia di grandi e bambini.
“Quello raggiunto in questa serata – commenta il CeSMoT – è un risultato davvero lusinghiero che va ben oltre ogni aspettativa e che dimostra quanto sia forte il desiderio di conoscere e approfondire la storia dei trasporti e della mobilità a Roma non solo da parte degli appassionati ma soprattutto dagli utenti stessi, e quanto sia forte e vivace la curiosità e l’interesse nei confronti della storia del nostro territorio”.
“La grandissima affluenza a questa manifestazione, realizzata grazie alla professionalità, l’impegno e la volontà di Metropolitana di Roma, a cui va il nostro maggiore ringraziamento – conclude il CeSMoT – dimostra quanto sia importante destare l’interesse della popolazione verso le tematiche del trasporto pubblico ed ecologico in modo più attivo e conoscitivo, in considerazione anche del forte impegno messo in campo dalle amministrazioni locali e dalle società di trasporto pubblico per una gestione delle risorse per un trasporto pubblico locale più vicino alle necessità degli utenti”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.