Mostra Fotografica “Novantanni sui Binari. La ferrovia Roma-Pantano” presso al Stazione di Centocelle

Allestita presso la Stazione di Centocelle la mostra fotografica “Novantanni sui Binari. La ferrovia Roma-Pantano”, organizzata per celebrare i novant’anni di servizio della ferrovia regionale.
La manifestazione, aperta gratuitamente al pubblico sabato 16 e domenica 17 dicembre, è nata da una sinergia d’intenti promossa da Met.Ro., con il CeSMoT, Centro Studi sulla Mobilità e i Trasporti, e il circolo Città Futura di Legambiente, ed è caratterizzata oltre che dalla mostra fotografica sulla storia e il presente della linea, erede della storica e ormai rimpianta Roma-Fiuggi, anche dall’effettuazione di un treno storico tra Centocelle e Laziali, a bordo del quale vengono ripercorsi gli anni d’oro della linea. Previste inoltre visite guidate all’interno del deposito e delle officine di Centocelle, per far conoscere ed avvicinare in un modo più gradevole e pratico gli utenti al mondo delle ferrovia.
Intento dell’iniziativa, patrocinata dalla Regione Lazio, dall’assessorato ai Trasporti della Provincia di Roma, dalla Provincia di Frosinone, dall’assessorato alle politiche della Mobilità del Comune di Roma, con la preziosa collaborazione dell’Archivio Storico dell’Atac che ha messo gentilmente a disposizione inedite fotografie d’epoca e con la media partnership di ilmondodeitreni.it e Ferrovie.it, è far conoscere e diffondere il valore tecnico, storico ed umano di tale linea e dei suoi mezzi. Il programma prevede oltre l’apertura della mostra fotografica sabato 16 e domenica 17 dicembre dalle 10 alle 18, anche l’esposizione sul piazzale interno della stazione dei rotabili più rappresentativi ancora in servizio, il treno storico e visite giuidate all’interno del deposito, della stazione e delle officine. 
Giunta oramai a novant’anni, la ferrovia Roma-Pantano rappresenta la decana delle ferrovie regionali di Roma e del Lazio. Asse portante in passato della mobilità  nell’area ad est della provincia di Roma e dell’alta Ciociaria, la linea si propone ancora oggi alle migliaia di utilizzatori quotidiani come caposaldo della mobilità nel settore est della Capitale e in particolar modo dei territori dei Municipi 6, 7 e 8, con novant’anni di esercizio ininterrotto sulle spalle che rappresentano il fulgido esempio di come la ferrovia sia un vettore ecologico per anni ingiustamente non valorizzato e messo in disparte e solo ultimamente riscoperto come mezzo rapido di massa efficiente, puntuale, pulito e innovativo su cui investire risorse e progetti per rilanciare il trasporto pubblico rispetto al a quello privato.

Con la realizzazione della manifestazione si intende riaffermare l’importanza di un reale rilancio del trasporto pubblico e la rinnovata attenzione verso alternative ecologiche, in primis la ferrovia, destando l’interesse in modo più attivo e conoscitivo della popolazione verso le tematiche del trasporto pubblico ed ecologico, in considerazione anche del rinnovato impegno messo in campo dalle amministrazioni locali e dalle società di trasporto pubblico per un cambio di passo efficace nella gestione delle risorse del trasporto pubblico locale.
La mostra fotografica rientra nell’ambito delle iniziative culturali volte alla sensibilizzazione e diffusione della cultura del trasporto pubblico promosse dal CeSMoT, Centro Studi sulla Mobilità e i Trasporti, che già in passato hanno visto un positivo riscontro di pubblico a Roma con il “PCC Day” il 15/06/2003, giornata-evento dedicata al gruppo di tram che di lì a poco avrebbe lasciato il servizio, sempre a Roma, il 09/11/2003 con l’”MRS Day”, manifestazione ideata per festeggiare i 70 anni di servizio di questo storico modello di tram, e il 24/10/2004 con lo “Stanga Day”, realizzata per celebrare il 55° anniversario dell’entrata in servizio del “Tram Articolato Stanga” serie 7000 Atac.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.