MARCONI: CESMOT, “AGGRESSIONE A BORDO BUS INCONCEPIBILE ATTO DI BULLISMO”

“Ci lascia interdetti la notizia di quanto accaduto ieri in viale Marconi a bordo di una vettura della linea 780 dove una signora è stata aggredita a calci da un gruppo di giovani teppiste romane che stavano infastidendo gli altri passeggeri. Un deprecabile ed inconcepibile atto di bullismo che evidenzia il livello di disagio e inciviltà”.

Lo dichiara il CeSMoT, Centro Studi sulla Mobilità e i Trasporti, commentando l’aggressione di ieri sera a bordo di un autobus in viale Marconi.

“Non possiamo certo proporre un poliziotto o un carabiniere a bordo di ogni autobus, tram o metropolitana – prosegue il CeSMoT – ma è inammissibile questa sensazione di scarsa sicurezza che risalta maggiormente all’attenzione della gente specie dopo le sanguinose morti di Vanessa Russo e Giovanna Reggiani. I cittadini oltre ai disagi adesso quando salgono a bordo del bus devono mettere in conto
anche il rischio di un’aggressione se non di un borseggio”.

“Inviamo alla signora aggredita l’augurio di rimettersi presto – conclude il CeSMoT – e di dimenticare quanto prima lo spiacevole incidente, augurandoci che il suo gesto e quello degli altri passeggeri coraggiosamente intervenuti in sua difesa, sia da esempio per tutti i cittadini che credono ancora nel giusto vivere civile, e da monito per la comunità ad avere una maggiore attenzione verso i segnali di allarme e di disagio provenienti dal mondo giovanile”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.