Comunicato Stampa – Commissariamento ATAC, CeSMoT: provvedimento inutile, urgenti investimenti per rilanciare azienda e TPL

4120_360zamaApprendiamo dalla stampa la notizia dell’approvazione in Senato dell’ordine del giorno, che punta al commissariamento di Atac collocando temporaneamente la partecipazione di Atac all’interno di un organismo statale dotato delle necessarie competenze affidando  contestualmente a una struttura tecnica scelta ad hoc il compito del risanamento industriale e patrimoniale dell’azienda Tale provvedimento, a nostro giudizio, non ha nè capo nè coda ed appare essere solo l’ennesima “boutade” politica. Per troppo tempo, quella stessa politica che ora vorrebbe commissariare ATAC, ha fatto finta di non vedere la crisi dell’azienda, affossata da mancanza di investimenti e da cattive gestioni. Senza dimenticare che appare anche improbabile, dal punto di vista normativo, che il governo centrale possa decidere le sorti di un’azienda non di proprietà statale. Solo il comune, in quanto proprietario, può decidere le sorti di ATAC Riteniamo, come CeSMoT, che la politica, invece di continuare con stucchevoli beghe da cortile, debba rendersi finalmente conto dell’importanza di un  TPL efficace ed efficente, e che lavori, unita, ad un progetto urgente di rilancio di ATAC, decidendo, una volta per tutte e senza pregiudizi ideologici quale debba essere il suo futuro. Allo stato attuale, infatti, l’azienda rischia non solo il default finanziario ma anche di non poter partecipare alla futura gara per l’affidamento del TPL romano. Continuare a giocare sulla pelle dei cittadini, facendo barricate ideologiche sul TPL, a nostro giudizio, è un comportamento da irresponsabili.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.