ATAC:CESMOT, “INTERVENIRE SUL QUOTIDIANO PER PROGRAMMARE IL FUTURO”

“Prima di tutto viene il cliente, ed è indispensabile programmare interventi immediati e sul quotidiano. E’ questo l’unico modo per permettere un vero rilancio del trasporto pubblico locale a Roma e contribuire veramente a salvaguardare la salute dei cittadini”. E’ il commento del CeSMoT, Centro Studi sulla Mobilità  e i Trasporti, sui i risultati dell’indagine “Customer satisfaction servizi alla mobilità  pubblica e privata del Comune di Roma” eseguita dall’Istituto Piepoli per conto di Atac. “Se il romano utilizza poco il mezzo pubblico – prosegue il CeSMoT – è anche a causa purtroppo di un’immagine dello stesso troppo negativa. Mezzi di trasporto sporchi e affollati, continui disagi a causa di guasti, disservizi e ritardi per colpa del traffico, stazioni della metropolitana e delle ferrovie urbane che necessitano di un maggiore controllo”. “Meno dei due terzi della popolazione residente utilizza abitualmente il mezzo pubblico – aggiunge il CeSMoT – e spesso chi decide di utilizzarlo lo fa come una scelta consapevole per migliorare la città  o perché non ha altre alternative. La soddisfazione del cliente, la sua fidelizzazione, così come la conquista di nuovi potenziali utenti si può ottenere unicamente investendo risorse sul quotidiano e offrendo un servizio che sappia essere all’altezza delle esigenze e delle richieste di mobilità  di una città  complessa come Roma”. “Nel prossimo futuro – conclude il CeSMoT – ci aspetta uno scenario per i trasporti incoraggiante e positivo sotto molti aspetti. Però le migliaia di pendolari romani che utilizzano il trasporto pubblico capitolino vivono problemi quotidiani sui quali chiedono a gran voce di intervenire con priorità “.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.