Auguri di Buone Feste

8617_vianomentanaAlla vigilia delle festività natalizie, desideriamo  di cuore augurare a tutti voi che ci seguite ed alle vostre famiglie un Felice Natale ed un 2016 pieno di gioia, pace e serenità. L’anno che si sta concludendo è stato intenso, in alcuni casi ci si è trovati sui lati opposti della “barricata” , ma siamo convinti che nel confronto  ci si arricchisce a vicenda, anche se poi si resta ognuno delle proprie posizioni, a volte vicine, per dirla in termini ferroviari, a “distanza di blocco” , altre volte lontano, un pò come la distanza tra Brennero ed Agrigento .  Un grazie di cuore a tutte le persone che abbiamo  incontrato in questo anno, con cui abbiamo interagito, con cui siamo anche riusciti a costruire qualcosa di buono.  La foto allegata,di uno dei nuovi filobus ATAC in collaudo lungo la Via Nomentana, sperando di vederli, nell’anno che verrà, finalmente in circolazione e auspichiamo sia di buon auspicio per un nuovo sviluppo, nelle nostre città, di una rete di TPL ecologico e a zero emissioni

Omar Cugini – Presidente

Marco Rossetti – Segretario

Mar’yana Shyyka – Comunicazione, Marketing & Attività Promozionali

Share Button

Comunicato Stampa: CeSMoT: sconcertati da dichiarazioni del DG ATAC Micheli su evasione tariffaria

8881_660collialbaniNel leggere l’intervista che il nuovo Direttore Generale di ATAC Francesco Micheli ha rilasciato recentemente al Corriere della Sera(http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/15_agosto_08/micheli-atac-bigliettaio-tariffe-trasporti-metropolitane-89a1bd08-3df4-11e5-9df9-e4a39ac26db0.shtml) siamo letteralmente sobbalzati dalla sedia, pensando ad uno scherzo di carnevale fuori stagione o ad un colpo di sole. L’affermazione, riguardante il contrasto all’evasione tariffaria che non si combatte, secondo Micheli, mettendo controllo in quanto “Non siamo ad Amsterdam: se lo immagina il 64 fermo perché l’autista deve fare i biglietti? E di controllori ne servirebbero 1.600″ è una implicita resa incondizionata di un’azienda sempre più alla deriva nei confronti degli evasori ed umilia tutte quelle persone oneste che timbrano il biglietto o comprano ogni mese l’abbonamento ai mezzi pubblici. Vorremmo ricordare che in altri paesi civili, come ad esempio nella vicina Austria, ma anche nella citata Olanda è normalissimo che autisti o tranvieri svolgano funzioni di controlleria in salita sulla vettura o vendano biglietti, ed è anche normale vedere un maggiore numero di controllori, anche in borghese, sui mezzi pubblici. Appare chiaro che ad ATAC non interessi minimamente combattere l’evasione tariffaria, in quanto, a prescindere dalla quantità di biglietti e abbonamenti venduti, non cambia la somma che il Comune di Roma eroga all’azienda sulla base del contratto di servizio.  Siamo convinti che se il Comune pagasse ATAC anche (o solo)  sulla base della quantità di titoli di viaggio venduti vedremmo in giro battaglioni di bigliettai e controllori. L’evasione tariffaria non si combatte con la demagogia, tanto cara anche al neo assessore/senatore Esposito che passa il tempo ad insultare sui social network chi non la pensa come lui invece di occuparsi di trasporti, nè, come vorrebbe far credere il DG Micheli, con una “una campagna di educazione sui bus, con personale di assistenza alla clientela” : Iniziative simili sono solo ed esclusivamente di facciata e non risolvono il problema. L’evasione tariffaria si combatte solo ed esclusivamente con più controlli e sanzioni salate per i trasgressori: sia per chi evade il biglietto, tanto più per chi si rende colpevole di  aggressioni al personale.

Share Button

Auguri al popolo dell’Ucraina

Nel giorno in cui il popolo ucraino festeggia l’anniversario della propria indipendenza, giungano di cuore da parte di tutti noi i più sinceri auguri per un ffuturo di pace, integrità territoriale e prosperità per tutto il popolo ucraino con la speranza e l’auspicio di vedere quanto prima questo splendido paese facente parte della grande famiglia dell’Unione Europa e della NATO. Porgiamo i nostri auguri anche al Presidente Porosenko e a tutti gli illustrissimi componenti della Verkovna Rada. Siamo infine vicini a tutte le famiglie che hanno perso i loro cari, caduti nello svolgimento del loro dovere, e a quelle di chi sta difendendo l’integrità dei sacri confini dell’Ucraina


Share Button

Comunicato Stampa – Trasporti: Con chiusura ferrovia Roma-Giardinetti chiara strategia atac di smantellamento della rete ferro-tramviaria

820_pontecasilino

La notizia della prossima ed improvvisa limitazione della ferrovia Termini – Giardinetti alla stazione di Centocelle e la soppressione della tratta rimanente  ci lascia sconcertati e rende evidente e chiaro che l’unico interesse di ATAC,complice l’assordante silenzio della Regione Lazio, ormai è la riduzione dei servizi su ferro per concentrarsi unicamente sui servizi con autobus. Oggi si inizia dalla giardinetti, il prossimo passo sarà la soppressione dei servizi lungo la roma nord, per terminare a breve con la trasformazione in bus della Roma – Lido, le cui prove di soppressione sono già avvenute in questi giorni quando, invece di cercare di risolvere le criticità di esercizio, si è preferito attivare dei bus integrativi. Non ci sarebbe nulla di cui stupirsi se in futuro anche sulle linee A e B della metropolitana atac vorrà sovrapporre nuove 3 o più linee di bus lungo l’intero percorso, come già avviene, in maniera inconcepibile, sulla Metro C con le linee 106 e 107. Premessa ad una sostituzione futura delle metropolitane con autobus. Il sindaco Marino e il presidente della Regione Zingaretti intervengano prontamente e rapidamente per impedire quello che definire scempio è poco,convocando contestualmente un tavolo aperto anche ai cittadini ed alle associazioni dove illustrare e discutere il futuro di questa infrastruttura strategica per.la mobilità della Casilina. Gli Assessori regionale ai Trasporti Civita, e capitolino alla mobilità Esposito, insieme ai presidenti ed assessori dei municipi, provvedano attraverso i loro uffici a garantire il mantenimento dell’esercizio lungo l’intera linea Termini-Giardinetti arrivando, se necessario, anche alla rimozione immediata dei dirigenti responsabili, dei quali, per trasparenza, chiediamo vengano resi immediatamente pubblici i nomi. Auspichiamo, come CeSMoT, anche un intervento della Procura della Repubblica e della Corte dei Conti in merito a questo assurdo spreco di denaro pubblico. Ricordiamo, infatti, che il nuovo capolinea di Giardinetti è stato realizzato solo nel 2008, neanche 10 anni fa. Mentre tutte le città europee investono sul trasporto su ferro, a Roma si prosegue ad andare in controtendenza, e non ci stupiremmo neanche se le linee tram 3 ed 8, attualmente sospese per lavori, resteranno esercitate con autobus. Senza dimenticare la “filovia” 90 Express esercitata in prevalenza con inquinanti autobus. ATAC, dove speriamo che questa decisione sia solo effetto di un improvviso “colpo di calore” , sospenda immediatamente questo infausto provvedimento, se il “core business” aziendale  è concentrato solo sui bus, si abbia almeno il coraggio di ammetterlo e di restituire alla regione Lazio le tre ferrovie.

Share Button

Comunicato Stampa – Prolungamento Metro B1: CeSMoT, soddisfatti per apertura al pubblico ma ora necessari lavori per prolungamento a Bufalotta

080646034-2be11c4a-86c9-4ccf-bd17-b36ddce7fd0dL’odierna apertura del prolungamento della Metro B1, dalla stazione di Conca d’Oro a quella di Jonio rappresenta un piccolo passo verso il potenziamento del tpl della città di Roma ed un magnifico regalo alla città proprio nel giorno del suo 2768° compleanno. Sebbene tale apertura ci lasci ovviamente molto soddisfatti riteniamo tuttavia che allo stato attuale il mini prolungamento non sia sufficente a soddisfare le esigenze di mobilità di una zona ormai densamente popolata. Proprio per questo riteniamo indispensabile che l’amministrazione comunale faccia partire quanto prima i lavori  per il  prolungamento della B1 da Jonio a Bufalotta. Tale prolungamento, già progettato da RomaMetropolitane che ne ha stimato costi e tempi di realizzazione,  una volta realizzato porterà indubbibe notevoli benefici alla mobilità dei cittadini di Val Melaina e più in generale di tutto il quadrante di Roma Est,zona in via di forte sviluppo urbanistico e che nel medio periodo necessiterà di rapidi e veloci collegamenti con il centro città.

Omar Cugini

Presidente CeSMoT – Centro Studi sulla Mobilità e i Trasporti

Share Button

Ferrovia Mesolcinese – COMUNICATO STAMPA UFFICIALE DELLA SEFT – 28.10.2013

BDe491  a Castione

BDe 491 a Castione

La stagione 2013 della ferrovia turistica Castione-Cama, 19esima di una serie  ininterrotta iniziata il 3 giugno 1995 per iniziativa di alcuni appassionati e  con il supporto della Ferrovia retica, si è conclusa domenica 27 ottobre con una  frequenza mai registrata. Sono stati contati infatti ben 763 viaggiatori sui  convogli d’epoca rosso-verdi gestiti dalla SEFT (Società per l’esercizio  ferroviario turistico). La notizia di un’eventuale deconcessione della linea ha  indubbiamente indotto parecchie persone, più o meno appassionate di treni, a  percorrere i 13 km fra Castione-Arbedo FFS e Cama. In realtà niente è deciso. Il  futuro della linea è di unica competenza del Consiglio federale la cui  decisione, eminente politica, si baserà sulla raccomandazione dell’Ufficio  federale dei trasporti. La SEFT prenderà posizione dopo la decisione di Berna.
L’associazione, che in nessun caso verrà sciolta, si augura di poter continuare  anche nel 2014 e nei successivi anni fino alla scadenza della concessione nel  dicembre 2020 con proposte di treni d’epoca in movimento e non solo fermi nel deposito/officina di Grono. Si tratterebbe della continuazione di un’iniziativa  di successo che ha avuto ampi consensi anche all’estero: lo dimostrano i numerosi contributi su youtube e le citazioni sugli organi di stampa quotidiana e sulle riviste specializzate.

La direzione SEFT
www.seft-fm.ch
079.617.39.79

Share Button

Intervista su Radio Vaticana

É disponibile online il podcast dell’intervista rilasciata a Radio Vaticana dal Presidente Omar Cugini dove si parla del tram effettuato lo scorso 21 aprile in occasione del Natale di Roma. Il file, denominato “ATAC 907″ è disponibile in fondo alla pagina.

http://www.cesmot.it/public/Atac%20907.Mp3

Share Button

Tram 21 Aprile – Nuova Locandina

Share Button

Il CeSMoT è ora su Twitter

Il CeSMoT – Centro Studi sulla Mobilità e i Trasporti è ora su Twitter, la popolare piattaforma di microblogging. Per seguire tutte le iniziative CeSMoT basta cercare l’hashtag #CeSMoT oppure seguire l’account @Ass_Cult_CeSMoT

Share Button

21 Aprile 2013: 2766 Ab “Tramve” condita – Locandina

 

Vi aspettiamo numerosi il 21 Aprile

Evento in collaborazione con: Un angolo DiVino – Via Tuscolana 225, Roma. A pochi passi dalla stazione di Roma Tuscolana, nel quartiere Appio-Tuscolano, un punto di ritrovo dove un ottima scelta di vini consente a palati prelibati di gustare meraviglie e prelibatezze preparate nella nostra vineria

Share Button